La vita di coppia secondo Thich Nhat Hanh- 1 PASSO- ” Autostima”

Ci sono dei comportamenti e degli atteggiamenti basilari nella relazione di coppia che rendono l’amore più facile? Secondo il monaco tibetato Thich Nhat Hanh esistono dei principi che rendono l’amore più bello. Scopriamo in questo percorso in 8 tappe quali sono ( le altre 7 negli articoli a seguire).

Ispirata dalle idee di Thich Nhat Hanh, provo a raccontarvi i segreti del vero amore, aggiungendo, all’esperienza di questo valente e illuminato monaco, anche ciò che posso coagulare dalle mie ricerche sugli esseri umani e dalla mia esperienza nella terapia di coppie che ho seguito e seguo nel mio lavoro di psicoterapeuta.

Il percorso si snoda in otto passi che verranno pubblicati uno a settimana per rendere la lettura più agevole e la riflessione possibile sia in coppia che individualmente. Consiglio alle coppie di leggere ogni passo insieme per fare un piccolo lavoro di auto-riflessione di coppia che può essere utile per migliorare ancora di più il rapporto o per rinforzarlo nelle parti più fragili.

Thich Nhat Hanh, un monaco zen nato in Vietnam nel 1926, fu costretto ad allontanarsi dal suo paese d’origine a causa delle sue idee che sostenevano la pace e la risoluzione dei conflitti individuali, ma il suo pensiero implicava anche un ideale di mondo pacifico tra nazioni. Nel 1982 fondò vicino a Bordeaux in Francia, Plum Village, una comunità di monaci buddisti che ospitano tuttora migliaia di persone da tutto il mondo, per praticare insieme il respiro e la vita consapevole, tecniche buddiste appunto, che egli utilizza per gestire il sentimento della rabbia negli esseri umani e in particolare modo aiuta molte coppie a migliorare la loro relazione.

1 PASSO -“ Se non sai amare e rendere felice te stesso come potresti rendere felice un’altra persona?”

Questa è l’idea centrale di Thich Nhat Hanh perché contiene in realtà due concetti straordinari, il primo è che stare insieme ad un’altra persona significa avere il desiderio di renderla felice, e che rendere felice lei contribuisce a migliorare anche la nostra felicità, l’altro concetto, è che se non siamo capaci di render felici noi stessi, è impossibile ovviamente rendere felice un altro essere.

In effetti se non sai nulla della felicità, se passi il tempo a lamentarti delle cose che non hai, delle cose che giudichi brutte e insignificanti, se cerchi solo i difetti negli altri, noti solo il peggio delle cose che vedi, ciò equivale ad nutrirsi di spazzatura emotiva quotidianamente, se non sai vedere il bello nella tua vita, se non sai trovare il bene anche nel male o nella sventura, se tutto o quasi, è faticoso e insopportabile, beh…allora prima fermati, comincia a cercare la strada per rendere felice te stesso, e questa strada, non ha molto a che fare con una relazione di coppia, ma piuttosto cominciamo da noi stessi, a volerci bene, a cercare di essere felici e un po’ più sereni, nonostante le incombenze quotidiane. ( Può aiutarti il mio libro “Self love. Come imparare a volersi bene” 2017 Emanuela Pasin per lavorare su te stesso)

Se una persona è infelice e pensa di trovare la sua felicità nell’altro, fa un bel danno a sé stesso e anche all’altro, ovviamente in questo caso non si tratta di amore ma di “vampiraggio”: nel senso che mi aspetto che l’altro soddisfi i miei bisogni e mi renda felice, gli succhio la vita che a me manca. Cosa impossibile da realizzare completamente. L’amore riguarda la condivisione non l’utilizzo dell’altro per riempire i propri vuoti.

Comunque credetemi, anche il sangue dell’altro, che ho inconsapevolmente vampirizzato, dopo un po’ finisce: ve ne andrete o sarete lasciati, avendo creato due infelici all’ennesima potenza.

Pertanto cominciamo a ricercare un atteggiamento diverso, più positivo, più entusiasta della nostra vita e poi potremmo provare a rendere felice un’altra persona, non accontentandola in tutto, perché anche con questo atteggiamento seduttivo, ci si esaurisce presto, ma contagiandola piuttosto della nostra felicità, di meraviglia, di gioia: questa è la soddisfazione più grande che possiamo provare nella vita relazionale.

…il prossimo passo…2-“Quando siamo intrappolati dall’amore fisico passiamo il tempo a preoccuparci che l’altro ci lasci o ci tradisca”

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *